Chi siamo - Sindacato Nazionale Professionisti Sanitari della Funzione Infermieristica

SINDACATO NAZIONALE PROFESSIONISTI INFERMIERI
Coordinamento Regione Lombardia
Sede Regionale Lombardia:
Via Val Maira 6 - 20162 Milano
Sede Nazionale: Via Carlo Conti Rossini, 26 - 00147 Roma
Tel/fax 026431279
(dominio @nursingup-lombardia.it)
Vai ai contenuti

Menu principale:

IL SINDACATO DEGLI INFERMIERI ITALIANI
Indirizzi internet: www.nursingup.it (con accesso ai siti regionali)
E/Mail info@nursingup.it - Numero Verde gratuito  : 800959529 ( da telefono fisso)


CHI SIAMO

Nursing  Up è la prima organizzazione che possiede la duplice  caratteristica di  essere SINDACATO ed ENTE di PROMOZIONE  DELL'AGGIORNAMENTO e del PERFEZIONAMENTO per i professionisti infermieri  , proprio in funzione  dell'importanza che ritiene di assegnare alla  formazione continua,  all'aggiornamento dei professionisti, al loro  perfezionamento.
Nursing  Up vuole imporsi per autorevolezza, quella autorevolezza che  discende  dalla competenza dei propri professionisti e dalla capacità di   impattare a livello sociale intervenendo coerentemente per compenetrare   le esigenze della collettività e le legittime aspirazioni della   categoria infermieristica.
CHI RAPPRESENTIAMO
Professionisti  Sanitari della Funzione Infermieristica: Infermieri,  Capo Sala,  Infermieri Dirigenti, Assistenti Sanitarie, Ostetriche,  Infermiere  Pediatrico (ex Vig.infanzia) etc.
IN QUALI STRUTTURE
Ospedali Pubblici, Cliniche Private, RSA e Case di soggiorno per Anziani, Liberi Professionisti
LA NOSTRA PRESENZA
Nursing  Up è il sindacato autonomo “NAZIONALE” de gli infermieri  italiani,  firmatario del Contratto Nazionale di lavoro  2006/2009  ha  partecipato  alla contrattazione integrativa a livello aziendale e  regionale in  qualità di O.S.. E’ apartitico ed è  dotato di uno Statuto,  è  accreditato presso la Presidenza del Consiglio dei   Ministri-Dipartimento delle Funzione Pubblica, ha una sede centrale a   Roma (dov’è nato nel 1997), è presente con proprie delegazioni nella   quasi totalità delle regioni italiane dove partecipa alle  contrattazioni  integrative con suoi rappresentanti  nelle  RSU ,   inoltre  nelle   Province  Autonome  di Bolzano e di Trento già da  tempo ha ottenuto la  maggiore rappresentatività e partecipa alla  contrattazione “primaria”.
Nursing Up rifiuta le  logiche clientelari, vuole battersi per tutti i  principi che sono a  tutela della professione infermieristica, è  contrario alle demagogie di  ogni tipo che hanno inquinato l'attività  sindacale e i rapporti con  gli altri organi dell’infermieristica in  questi ultimi anni e si  prefigge di coinvolgere attivamente il personale  infermieristico.
I NOSTRI OBIETTIVI
Gli interessi degli operatori del sistema infermieristico visto in tutti i suoi aspetti:
  • in  termini contrattuali (l’allestimento di servizi per gli  infermieri, il  riconoscimento economico delle specificità  infermieristiche quali la  responsabilità, il rischio, i disagi legati  alla turnistica, la  preparazione universitaria e di aggiornamento) e la  promozione  professionale (percorsi verticali e orizzontali).
  • La nuova  identità di professionista sanitario ha conferito  all’infermiere una  più estesa responsabilità e facoltà di delega ma non è  stato ancora  trovato finora, secondo Nursing Up, un adeguato  riconoscimento  funzionale ed economico.
  • L’affermazione del ruolo e il  riconoscimento economico, derivanti  dai meriti della nostra professione  determina la soddisfazione del  proprio lavoro, che è uno dei cardini  della felicità dell’uomo e rende  la professione attrattiva per i  giovani.
STRATEGIE
Nursing  Up collabora con importanti organismi universitari per la   predeterminazione delle condizioni per il migliore utilizzo delle   opportunità formative finalizzate alla valorizzazione e lo sviluppo   delle competenze professionali.
In tal modo  intende favorire l’acquisizione di una preparazione di  livello  universitario dei propri iscritti, anche attraverso la  valorizzazione  degli studi compiuti, mediante il riconoscimento di  crediti formativi,  per il conseguimento dei titoli di studio  universitari, commisurati ai  percorsi di studio compiuti, ai sensi di  quanto previsto sempre dal  D.M. n° 270/2004.
Un segnale forte relativo al  riconoscimento del ruolo degli  infermieri all’interno dell’Azienda è  rappresentato secondo il sindacato  degli infermieri italiani  dall’istituzione della dirigenza  infermieristica che provvede  autonomamente e direttamente alla gestione  delle risorse umane della  categoria, dalla valorizzazione delle funzioni  di coordinamento e  dall’attivazione di percorsi clinici  infermieristici, tramite  l’infermiere esperto e specialista.
Per  poter   adeguare  la  situazione  contrattuale  degli  infermieri   allo   status  giuridico  raggiunto,Nursing   Up    propone    di      applicare    quello    strumento    della    contrattazione    che      prevede l’individuazione di un’apposita area di contrattazione  distinta  dall’attuale comparto , metodo caratterizzato dalla  destinazione di  fondi ad uso esclusivo degli infermieri e  dall’esercizio separato delle  negoziazioni, come avviene per i sanitari  laureati; sarà possibile così  cogliere puntualmente le necessità  economiche della categoria, tutelare  le specificità del lavoro e dello  studio derivanti dall’evoluzione della  professione ed evitare la  dispersione di fondi destinati agli  infermieri e distribuiti al  restante personale del comparto, come  accaduto.
Con  il raggiungimento dell’obiettivo nazionale del 5% come media tra   votazioni riportate alle elezioni delle RSU e numero di iscritti  Nursing  Up avrà la possibilità di intervenire direttamente nella  partita  contrattuale del comparto sanità pubblica al fine di costituire  una  rappresentanza che possa partecipare alla stesura dei contratti a   livello centrale per proporre e discutere le istanze infermieristiche, a   livello decentrato sin da oggi Nursing Up siede nella maggior parte  dei  tavoli negoziali discutendo con le aziende e le regioni gli  istituti  rimessi della negoziazione integrativa (produttività, percorsi   orizzontali e verticali, indennità di funzione legata alla posizione   organizzativa, indennità di funzione di coordinamento, ecc..).
NURSING UP HA GIA’ OTTENUTO TUTTO QUESTO!
LO HA FATTO DOVE GLI INFERMIERI HANNO CREDUTO NELL’IMPORTANZA DI ISCRIVERSI AD UN SINDACATO PROFESSIONALE ADERENDO IN MASSA!
Questo  è accaduto nella Provincia di Trento, dove finalmente, dopo  anni di  battaglie, Nursing Up ha firmato, per gli infermieri, unica nel  suo  genere, una distinta disciplina contrattuale nel Contratto  Provinciale  Sanità Pubblica 2006/2009 (all'interno del quale è stata  applicata la  L.43/2006), fuori dal calderone di tutti i dipendenti,  disposizioni  fatte solo per i professionisti sanitari del comparto, tra i  quali gli  infermieri, come prima hanno fatto i medici.
COSA ABBIAMO FATTO
A  parte il mantenimento di un rapporto di collaborazione ed  integrazione  con i colleghi delle altre regioni e l’organizzazione di  gruppi di  lavoro che operano quotidianamente per studiare forme  innovative di  miglioramento della prassi infermieristica , il nostro  impegno si è  diretto verso i due obiettivi del nostro agire :
  1. Il contratto
  2. La diffusione della cultura infermieristica
Sul  contratto nazionale del comparto della sanità- secondo biennio   economico(2008/2009) , sinteticamente possiamo dire che, non avendo   potuto sedere al tavolo delle trattative, in quanto non detentori della   maggiore rappresentatività, abbiamo cercato di sollevare il dibattito   intorno ad un contratto che da subito (alla luce dei dati diffusi dalle   organizzazioni sindacali confederali) non lasciava preludere nulla di   buono, in quanto non contemperava l'applicazione della legge 43/2006   (valorizzazione funzioni di coordinamento e specialistiche).
Abbiamo  interessato, tra le altre cose, parlamentari sensibili ai  problemi  infermieristici perché venga rivista la norma, che ha escluso  la  professione infermieristica dalle categorie usuranti.
È  stato attivato inoltre sul territorio nazionale un servizio di   PATRONATO  in collaborazione con un Ente di primaria importanza ,   l’ACAI.
Affinché le idee degli Infermieri possano  trovare un luogo dove  esprimersi e circolare Nursing Up diffonde di  giorno in giorno ai  Dirigenti Sindacali i fogli notizie E/Mail,  documenti da divulgare agli  iscritti ed auspica costantemente una  attiva e coerente collaborazione  tra tutte le istanze di rappresentanza  professionale degli infermieri,  come ad esempio  la Federazione  Nazionale dei Collegi IPASVI ed il  Coordinamento Nazionale dei  caposala.
Per promuovere il dibattito sulle  questioni infermieristiche Nursing  Up organizza e conduce in molte  regioni d’Italia convegni e corsi di  formazione sindacale.
UN  NUOVO  MODELLO DI ASSISTENZA SINDACALE VOLUTO DAL NURSING UP,  ABBIAMO  CERTIFICATO LE COMPETENZE DEI PROPRI SINDACALISTI IN  UNIVERSITA’,
Nel  corso del 2012 centinaia di nostri dirigenti provenienti da tutta   Italia hanno conseguito il MASTER IN DIRITTO SINDACALE, DEL LAVORO E   CONTRATTUALE realizzato da un primario Ateneo Italiano del valore di 60   CFU.
NELL’ANNO 2013 ABBIAMO RIPETUTO QUESTA ESPERIENZA!
Una  nuova edizione del master è stata riproposta anche per l’anno  2013 ,  implementando la platea dei dirigenti sindacali beneficiari di un   fondamentale percorso formativo universitario ed aumentando pertanto le   nostre competenze sindacali a livello territoriale.
Un esercito di professionisti formati per la migliore difesa de inostri iscritti!
Si  tratta di una ulteriore garanzia nei confronti dei nostri  associati,  un dovere per il Nursing Up che ha scelto e deciso di  affidare la  difesa dei propri iscritti nelle mani di sindacalisti con la  massima  preparazione in materia, perché il Nursing Up crede in una  tutela  concreta e promuove le conoscenze e le competenze di coloro che  sono  chiamati a difenderti.
SEMPRE NELL’ANNO 2013  NURSING UP , in linea con la sua filosofia, ha  deciso di offrire ai  propri iscritti , in forma assolutamente gratuita,   un master breve in  “Programmazione Neuro Linguistica ed espressività generativa per la comunicazione infermieristica “.
Si  tratta di un percorso formativo evoluto, un master breve   realizzato e  curato direttamente dal sindacato che ha fatto tesoro delle  esperienze  maturate nel tempo dai propri iscritti, finalizzato ad  implementare la  qualità delle prestazioni professionali del singolo  attraverso la  conoscenza e la ottimale gestione delle leve fondamentali  che governano  il benessere personale, per le ripercussioni che tale  aspetto ha  sull’esercizio professionale e nei rapporti con gli altri.
Ma  non è tutto, perché per i nostri associati abbiamo attivato e  tenuto   in collaborazione con l’ Università UNIDAV , un master  in   Maxi-emergenze Sanitarie ed Elisoccorso in Ambiente Ostile, interamente   gratuito.
Ai nostri master  hanno partecipato migliaia e migliaia di colleghi su tutto il territorio nazionale.
TUTTO QUESTO NOI LO FACCIAMO GRATIS, PER I NOSTRI ASSOCIATI !
Molteplici sono state le nostre iniziative, vi segnaliamo solo le principali:
  • Siamo  organizzatori di numerose attività di formazione,  aggiornamento e  e  perfezionamento infermieristico, per evitare che gli  infermieri debbano  sostenere l’onere che discende dall’eventuale  formazione obbligatoria a  pagamento.
  • Abbiamo sperimentato i risultati delle  manifestazioni  infermieristiche con cortei, scioperi, presidi presso le  strutture  sanitarie  per la raccolta di firme dei cittadini, ecc…
  • Abbiamo  promosso interventi presso la Presidenza del Consiglio dei  Ministri  per la rimozione di situazioni di distorta applicazione dei  contratti  e/o leggi sul territorio nazionale
  • Abbiamo presentato interrogazioni sulla situazione del personale infermieristico negli enti pubblici non economici
  • Abbiamo  chiesto ed ottenuto audizioni presso le istituzioni  di   sensibilizzazione politica ai problemi degli infermieri ed in ogni   regione ci siamo attivato nei confronti delle forze politiche locali
  • Abbiamo  presentato una proposta di emendamento alla legge  finanziaria 2001 per  l’attivazione di un’area autonoma infermieristica  di contrattazione  e  nuove norme per la dirigenza infermieristica.
  • Abbiamo  ottenuto, tramite la Presidenza della commissione Sanità,  che le camere  impegnassero il governo ad attivare la dirigenza  infermieristica coma  da L.251/2000.
  • Abbiamo presentato alle commissioni  parlamentari le nostre proposte  relative al DL 402/2001 ( poi  convertito nella Legge n 1/2002)  sull’emergenza
infermieristica con particolare riferimento alla libera professione ed al profilo del caposala
  • Abbiamo  partecipato alla elaborazione di Proposte di Legge  finalizzate al  riconoscimento agli infermieri pubblici dipendenti del  diritto oggi ora  riconosciuto solo ai medici, di esercitare l'attività  libero  professionale anche presso privati.
INOLTRE...........
  • Tramite  la Presidenza della Commissione Sanita’ del Senato abbiamo  dato il  nostro apporto ai lavori di predisposizione del  Disegno di  Legge sulla  funzione di coordinamento,  per riabilitare in fatto di  diritto  i  caposala ed  ora definitivamente recepito in legge dalla  n.43/2006 oggi  vigente.
  • Abbiamo presentato nostri emendamenti, ad importanti  disegni di  legge delle passate legislature ( vedi il DDL 2443 sulle  mansioni  usuranti) , per estendere i benefici del prepensionamento al  personale  infermieristico dell’area intensiva e sub-intensiva
  • Abbiamo  attivato il progetto nazionale “tutela materno infantile”  per il  “RISCATTO PENSIONABILITÀ'” dei periodi di congedo parentale  pregressi  all'assunzione
  • Con uno speciale accordo tra Nursing Up e alcuni  noti Atenei abbiamo  dato la possibilità ai nostri associati su tutto  il territorio  nazionale di frequentare il corso di studi per  l’acquisizione di Master  Universitari di primo e/o secondo livello a  costi bassissimi rispetto  alla media nazionale con attività formativa  realizzata per via  telematica, direttamente da casa propria evitando  cosi  la problematica  “presenza fisica e turnazione” .
  • Abbiamo  intrapreso iniziative su tutto il territorio nazionale, per  ottenere  il riconoscimento del tempo dedicato al cambio divisa come  orario di  servizio
  • Ci siamo battuti  per mantenere il riconoscimento  dell'anzianità  contributiva figurativa, ottenuta tramite il riscatto  anni studio (il  Min. Brunetta voleva abolirla!)
  • Ci siamo  battuti a livello istituzionale ,  per modificare il testo  che normava  la presenza dell'infermiere in farmacia, ottenendone un  miglioramento
  • Ci  siamo battuti perché fosse adottata da parte del Ministero della   Salute la circolare n.12 del 27/11/2009, pertanto “al personale   sanitario è vietato segnalare gli stranieri non in regola che chiedono   cure ed assistenza.
  • Siamo intervenuti presso il Ministero  della salute partecipando al  tavolo tecnico su “ruolo, formazione e  programmazione  del  fabbisogno   dell'Oss.
  • Siamo intervenuti  presso il Ministero della salute , battendoci per  tutelare i nostri  interessi al tavolo tecnico su “implementazione delle  funzioni del  personale delel professioni infermieristiche”.
  • Siamo  intervenuti presso le istituzioni competenti, portando un  costruttivo  contributo al dibattito su importanti tematiche, quali:  creazione del  profilo dell'autista soccorritore, inserimento  dell'infermiere nelle  farmacie, libera professione per i professionisti  sanitari non medici
  • In  veneto abbiamo sostenuto il ddl 352 (proponendo nostri  emendamenti),  diventato poi legge regionale il 9 febbraio 2010 , creando  così il  presupposto per la creazione delle direzioni aziendali per i   professionisti sanitari non medici
Già nel  gennaio 2007 abbiamo fatto sentire forte la voce degli  infermieri,  organizzando uno SCIOPERO GENERALE nel comparto della sanità  pubblica  (che molti ancor oggi ricordano) ed  ottenendo un grande  successo  partecipativo.
Oggi come allora portiamo avanti gran voce le seguenti rivendicazioni:
  • Chiediamo  che il Governo assuma le proprie responsabilità  incrementando le  risorse contrattuali a disposizione della  contrattazione del comparto  sanità, con specifici stanziamenti “  vincolati “, da destinare   esclusivamente all’incremento della  retribuzione del personale di area  infermieristica.
  • Chiediamo il riconoscimento di 15 giorni  aggiuntivi nell’anno solare  per il recupero psico-fisico degli  infermieri da sommarsi all’attuale  periodo di ferie ( come già accade  nella Provincia di Bolzano dove  Nursing Up è sindacato maggiormente  rappresentativo).
  • Chiediamo il riconoscimento di tutti i disagi  che gli infermieri  subiscono quotidianamente nelle aziende sanitarie  italiane  contraddistinte da una perenne situazione di carenza degli  organici  attraverso la previsione di un’indennità di risarcimento nel  caso in cui  le aziende non si attengano alla programmazione prevista e  richiamino  gli infermieri in servizio così come quando chiedono agli  stessi di  restare in servizio oltre l’orario ordinario
  • Chiediamo  di estendere a tutti gli infermieri i benefici , le  agevolazioni e le  prerogative contrattuali legate all’aggiornamento  professionale,  attualmente previste solo per i medici ed altri  professionisti.
  • Chiediamo  l’ immediata applicazione  della Legge 43/06  inerentemente   all’aggiornamento professionale e conseguentemente  chiediamo la  riduzione del debito orario settimanale di ogni infermiere  (orario di  servizio) dalle 36 ore attuali a 32 con utilizzo delle  restanti 4, come  avviene per i medici, per le attività di aggiornamento.
  • Chiediamo  un riconoscimento e sussidi economici per i figli degli  infermieri che  più di ogni altro sopportano in ogni momento, sulle loro  spalle  innocenti, l’evidenza dei disagi cui sono soggetti i genitori.
  • Chiediamo l’immediato riconoscimento economico e giuridico degli infermieri specialisti in applicazione della Legge 43/06;
  • Chiediamo  il concreto  riconoscimento, sia sotto il profilo  economico che  giuridico, del professionista coordinatore con il  correlato inserimento  tra i quadri direttivi dell’assistenza, .
  • Chiediamo l’ immediata   ed integrale creazione, per il personale infermieristico,   “ della distinta disciplina contrattuale “.
  • Chiediamo  l’immediata attuazione della delega di cui all’articolo 4  della legge 1  febbraio 2006, n. 43 per l’istituzione degli ordini e albi  delle  professioni sanitarie e per la trasformazione degli attuali  collegi in  ordini
  • Chiediamo provvedimenti strutturali volti al  riconoscimento reale  del ruolo degli infermieri, del loro elevato  profilo formativo e delle  loro responsabilità.
  • Chiediamo una  revisione completa delle attuali, risibili indennità  che gli infermieri  percepiscono a fronte dei sacrifici che comporta il  loro  lavoro  notturno
  • Chiediamo una coerente collocazione del personale  infermieristico  nell’organigramma funzionale delle aziende sanitarie,  con valorizzazione  della professionalità acquisita dai colleghi che  operano da anni con  abnegazione e competenza.
  • Chiediamo che il  SSN assuma a proprio carico le spese che ogni  giorno gli infermieri  sostengono per chi si occupa dei loro figli, dagli  asili nido, al  personale che molto spesso si è costretti ad assumere,  durante il  pomeriggio, la notte e comunque mentre essi garantiscono le  turnazioni  nei servizi ospedalieri.
  • Chiediamo che venga posta completamente a carico del SSN la formazione ECM del personale infermieristico.
  • Chiediamo  l’ immediata calendarizzazione ed approvazione della  proposta dei  disegni di legge che riconoscano agli infermieri ed a tutti  i  professionisti sanitari non medici in servizio come pubblici  dipendenti  di poter esercitare anche attività in favore di privati e/ o  libero  professionale.
  • Chiediamo di concordare misure strutturali in  grado di rispondere  alla carenza cronica di personale infermieristico  sul territorio    nazionale;
  • Chiediamo idonee direttive  finalizzate a superare l’attuale mancanza  di criteri generali nazionali  ed uniformi per la determinazione, in  ogni ente e per ogni servizio,  delle dotazioni organiche di personale  infermieristico e delle figure  di supporto.
AI NOSTRI ISCRITTI OFFRIAMO , GRATIS, I SEGUENTI SERVIZI
  • NURSING LEGALE: consulenza legale attraverso gli studi legali convenzionati sul territorio
  • CENTRO  NAZIONALE DI CONTATTO: componendo il numero 065121699 e  seguendo il  percorso vocale guidato potrete mettervi in contatto  telefonico con  tutti i dirigenti Nursing Up presenti sul territorio  nazionale;
  • CORSI  DI AGGIORNAMENTO ECM, RESIDENZIALI E VIA FAD, A PREZZO  AGEVOLATO  ESCLUSIVAMENTE PER I NOSTRI ISCRITTI ( INIZIZATIVE PUBBLICATE  DI VOLTA  IN VOLTA SUL NOSTRO SITO).
  • MASTER TELEMATICI DI PRIMO E SECONDO  LIVELLO A PREZZO AGEVOLATO  DEDICATO ESCLUSIVAMENTE PER I NOSTRI  ISCRITTI, PRESSO IMPORTANTI ATENEI.
  • CONVENZIONI  A  PREZZO  AGEVOLATO  con  esercizi  commerciali  e  associazioni attivate localmente;
  • PATRONATO ACAI sul territorio nazionale
  • CAF a prezzo agevolato per i nostri iscritti sul territorio nazionale
  • NURSING  UP MAGAZINE: Periodico professionale che viene inviato a  domicilio di  ogni nostro iscritto, tratta tutte le problematiche  infermieristiche  direttamente e/o indirettamente collegate al rapporto  di lavoro e/o  dello stato giuridico della professione.
DIFENDIAMO I NOSTRI ASSOCIATI “ ANCHE” TENENDO   A NOSTRO CARICO E RINNOVANDO ORMAI DA MOLTI ANNI  UNA PRESTIGIOSA   COPERTURA ASSICUATIVA PER LA LORO RESPONSABILITA’ CIVILE “COLPA GRAVE”.
Per l’anno 2015  essere iscritti al Nursing Up conviene ancora di più!
Son  ostate attivate nuove coperture assicurative ed  importantissimi   servizi di assistenza dei  quali i nostri iscritti aventi titolo   potranno godere gratuitamenteper tutto il 2015, eccoli:

1)   Polizza RC Professionale colpa grave con Reale Mutua assicurazioni: il   massimale annuo è stato aumentato ad euro  10 milioni  per ogni   associato (5 milioni per singolo sinistro).Questa polizza si  sostituisce  a BH Italia fornendo maggiori coperture.

 
MA QUESTO NON E’ TUTTO, PERCHE’ A CHI SI ISCRIVE AL NOSTRO SINDACATO GARANTIAMO, SEMPRE PER TUTTO IL 2015 :

Polizza Tutela legale ITAS mutua con massimale di e 5.000,00 per sinistro ed annuo illimitato per:
  1. a)Spese per la difesa penale colposa,   contravvenzionale e dolosa per delitti e contravvenzioni compiute   dall’Associato/aderente nello svolgimento della propria attività e nel   rispetto delle condizioni di polizza

    b)Spese legali per opposizione verso sanzione amministrativa nel rispetto delle condizioni di polizza

    c) Spese per richieste di risarcimento danni extracontrattuali subiti per fatti illeciti da terzi nel rispetto delle condizioni di polizza

    d) Spese per sostenere controversie di lavoro nel rispetto delle condizioni di polizza

     ED ANCORA, SEMPRE GRATIS GARANTIAMO
UNA CENTRALE NAZIONALE DI ASSISTENZA . Garantiamo un anno di tranquillita' per i nostri iscritti, mettendo a loro disposizione una vera e propria Centrale Operativa di Assistenza"dedicata" .

Grazie alla partnership con IMA Italia Assistance spa, attraverso il  nostro numero verde    800-292999 , ogni persona iscritta al nostro sindacato potrà richiedere :  

a) Intervento d’emergenza di idraulico   fino ad un massimo di euro 250 iva compresa per sinistro per un massimo di 2 volte per anno assicurativo

b) Intervento d’emergenza di vetraio              fino ad un massimo di euro 250 iva compresa per sinistro per un massimo di 2 volte per anno assicurativo

c) Intervento d’emergenza di  fabbro      fino ad un massimo di euro 250 iva compresa per sinistro per un massimo di 2 volte per anno assicurativo

d) Intervento d’emergenza di  elettricista  fino ad un massimo di euro 250 iva compresa per sinistro per un massimo di 2 volte per anno assicurativo

e) Intervento d’emergenza di  tecnico gas  fino ad un massimo di euro 250 iva compresa per sinistro per un massimo di 2 volte per anno assicurativo

f) Consulto medico telefonico 24h/24

g) Invio di un medico generico in Italia in caso del verificarsi di particolari condizioni previste in polizza

h) Rientro al domicilio a seguito dimissione ospedaliera al verificarsi di particolari condizioni previste in polizza

i) Monitoraggio del ricovero ospedaliero (si veda condizioni di polizza)

l) Invio baby sitter in conseguenza di malattia o infortunio nel rispetto delle condizioni di polizza con massimale di euro 200,00 iva compresa per sinistro e per periodo di assicurazione

m) Custodia animali in conseguenza di malattia o di infortunio nel rispetto delle condizioni di polizza con massimale di e 200 iva compresa per sinistro e per periodo di assicurazione

n) Servizio spesa a casa a seguito di infortunio nel rispetto delle condizioni di polizza.
MA  NON E’ TUTTO, PERCHE’ CON IL SEMPLICE FATTO DI ESSERE  NOSTRO ISCRITTO,  OGNI COLLEGA POTRA’ GODERE DELL’ADESIONE ALL’ENTE  ENAIOS - SMS (Ente Nazionale Assistenza Infermieri ed Operatori della Salute)
Con l’adesione, gratuita per gli iscritti al Nursing Up,   si entra a far parte dell’Ente ENAIOS e si puo’ beneficiare delle   tutele previste dal suo statuto,  che possono riguardare forme varie di   assistenza anche economica al verificarsi di particolari situazioni,  per  avere un aiuto in particolari momenti della vita, come ad esempio :
- assistenze per vecchiaia
-infortunio
-invalidita'
- malattia
-contributi per intervenute e gravissime condizioni di disagio economico
-sussidi ad associati e loro famiglie per gravi lutti ecc..

Prima   della sottoscrizione prendere visione di tutti i documenti informativi   riportati nel form di adesione rappresentando le presenti note solo  una  rappresentazione sintetica, esemplificativa e non esaustiva delle   condizioni delle polizze e dei servizi offerti.

PER ADERIRE GRATUITAMENTE AI SERVIZI OFFERTI AI NOSTRI ASSOCIATI PER L’ANNO 2015 BASTERA’ COLLEGARSI AL SITO INTERNET : www.nursingup.it

DALL’ANNO 2012, DEDICATO AI NOSTRI ISCRITTI, E’ STATO  ATTIVATO UN NUOVO PORTALE INTERNET
“ PRIMA FILA  NURSING UP “
PORTALE DEI SERVIZI , DELLE CONVENZIONI E DELLE AGEVOLAZIONI AD USO ESCLUSIVO DEGLI ISCRITTI DEL SINDACATO
PER ACCEDERE…..
www.nursingup.it , IL PORTALE potra’ essere raggiunto dall’iscritto dall’home page del nostro sito internet
PRIMA  FILA NURSING UP è la piattaforma nazionale esclusiva dei  servizi e  delle convenzioni dedicate agli iscritti al sindacato che  riserva una  corsia di preferenza , di privilegio e di esclusività ai  nostri  associati rispetto a chiunque altro ( proprio per questo si parla  di  PRIMA FILA).
Una miriade di proposte e servizi  gratuiti dedicati ed esclusivi , si  parla di Master Universitari , oggi  a condizioni economiche eccezionali  ed uniche , di coperture  assicurative gratuite e di svariati sconti ed  agevolazioni in migliaia  di rivendite ed esercizi sul territorio  Nazionale , il tutto in diverse  categorie merceologiche  .
In sostanza , noi del  Nursing Up , abbiamo voluto creare un “gruppo  organizzato di vantaggio  ed opportunità ” , un importante strumento di  risparmio e di erogazione  di servizi tipico delle moderne società  democratiche , dedicato ai  nostri associati con il fine di accrescere ,  implementare , valorizzare  ed utilizzare , a loro beneficio esclusivo ,  il notevole potenziale  che gli stessi esprimono come corpus unico  nazionale .
Tutti  i servizi e le agevolazioni ricompresi nella piattaforma PRIMA  FILA  NURSING UP , salvo diversa e specifica indicazione , possono   considerarsi garantiti per tutto il corrente anno 2012 ,  successivamente  gli associati saranno informati attraverso il portale  e/o potranno  anche chiedere informazioni sulla continuità dei medesimi  ai  rappresentanti Nursing Up .
Al fine di  facilitare l’individuazione del servizio e/o dell’  agevolazione e/o  sconto che i singoli preferiscono, abbiamo concentrato  le nostre  offerte in macrocategorie ed abbiamo anche provveduto a  limitare “il  numero dei soggetti convenzionati “ privilegiando le  aziende che  garantiscono , sotto un unico  riferimento , la maggior  parte dei  servizi del settore ; In questa maniera  l’associato  non  dovrà far  altro che accedere ad una delle macrocategorie di suo  interesse per  trovare , il più agevolmente possibile , i prodotti o  servizi che cerca  .
Per fare un esempio, accedendo alla categoria  viaggi e vacanze , al  navigatore sarà indicato l’elenco di grandi  agenzie alle quali abbiamo  chiesto ed ottenuto di garantire ai nostri  iscritti sconti ed  agevolazioni sulla maggior parte dei principali  prodotti del mercato e  dei tour operator ; a questo punto l’associato  dovrà semplicemente  procedere con la navigazione  dando un’occhiata  ai  servizi e/o prodotti  offerti da ogni azienda per poi scegliere quella  che riterrà la  soluzione più adatta alle sue esigenze.
Lo  stesso procedimento vale per le altre categorie di prodotti e  servizi ,  che in futuro Nursing Up auspica di incrementare sempre più  .
Infine  , in tutti i casi in cui il tempo per la navigazione a  disposizione  del visitatore fosse davvero limitato , egli potrà sempre  accedere alla  sezione “miscellanea” - dalla home page prima fila , che  gli  permetterà di collegarsi al sito “Assointesa” , il portale generale   delle agevolazioni riservate , dove potrà individuare e cogliere le   offerte più vicine alle proprie necessità , anche utilizzando un motore   di ricerca dedicato che consente di cercare proprio ciò che si  desidera  nella regione e/o provincia prescelta .
Successivamente  , con la semplice presentazione della tessera di  iscrizione al  sindacato, il nostro associato potrà beneficiare di sconti  sino al 60 %  proposti per servizi medici, dentistici , centri  benessere, turismo,  viaggi, hotel, B&B, agriturismi, parchi  divertimento, parchi  acquatici, musei, teatri, abbigliamento,   e-commerce, prodotti tipici ,  ecc. ecc.
Ma tutto questo è solamente l’inizio  perché nel futuro il portale  sarà destinato ad arricchirsi con le  ulteriori proposte ed opportunità  già in fase di realizzazione , uniche  ed irripetibili nel loro genere ma  soprattutto dedicate solo ai nostri  iscritti , “ unici ed esclusivi  titolari di un privilegiato posto  in  prima fila ”.
Centro Nazionale di contatto
Tel. 06.5121699
Fax. 06.5123395
Responsabile Regionale Lombardia: Angelo MACCHIA
Torna ai contenuti | Torna al menu